Sperlonga la meta ideale del turismo più curioso

Ph Temporeale quotidiano

Sperlonga è un borgo che si erge e si presenta alla vista del viaggiatore come un miraggio dai caratteristici edifici bianchi che brillano al sole.
Il mare appare come una distesa azzurra lungo la litoranea che si snoda tra Roma e Napoli, mentre Sperlonga sorge su uno sperone di roccia sulla parte finale dei Monti Aurunci, proteso nel Mar Tirreno e nel Golfo di Gaeta.
E’ una meta turistica fin dai tempi di Tiberio che proprio qui costruì la sua villa estiva affacciata sul Mar Tirreno, lanciando Sperlonga nel tempo, come una delle mete turistiche e culturali più apprezzate del Lazio.

Grotta particolare e villa di Tiberio

Ad oggi la villa rientra nel percorso di visita del Museo archeologico nazionale del borgo dove sono conservati cospicui resti di frammenti marmorei con sculture di età ellenistica, come ad esempio la testa di Ulisse, considerata una delle immagini più significative che ci sia giunta dall’antichità.
Col tempo Sperlonga si arricchisce di chiese, piazze, palazzi signorili, torri medievali, mura e porte che man mano hanno contribuito a conferire l’attuale e caratteristica forma di testuggine.

Torre Truglia

Strette viuzze e panorami mozzafiato, muri ricoperti di buganvillee colorate, il borgo di Sperlonga è uno splendore tutto da scoprire, il suo centro storico è delizioso ed è un perfetto connubio tra arte, cultura, bellezza e buona cucina.

Piatti tipici e genuini e ricchi di tradizione

Si perchè, in questo luogo le ricette sono antiche e appartengono ai pescatori e ai contadini. Sono una tradizione culinaria che si tramanda da secoli. La gastronomia si innesta sulla tradizione di piatti che si rifanno a una cucina povera come le zuppe di sarde, zuppe di pesce alla sperlongana, zuppe di fagioli, la marinata e via dicendo. Apprezzabili anche i bambolotti con ragù di seppie e la cucina marinara in genere.

La spiaggia di fine e dorata sabbia bianca, si alterna a vari speroni di roccia che si gettano in mare, formando calette meravigliose, spesso raggiungibili solo in barca. Queste formazioni rocciose sono presenti a sud della cittadina, in direzione del promontorio di Gaeta. Nel territorio si trovano anche tracce di attività umana a partire dal paleolitico superiore. Facilmente raggiungibile da ogni parte d’Italia, questo borgo può offrire davvero una vacanza unica e inaspettata.

Spiaggia dell’Angolo,

In questo luogo si scopre il vero segreto del viaggio, ovvero continuare a cercare qualcosa di meraviglioso e inaspettato, qualcosa che sia sempre dietro l’angolo, questo è lo spirito e la predisposizione giusta che serve nel visitare il borgo e posti nuovi.
Il senso della scoperta, la ricerca costante dell’inatteso, ma soprattutto la certezza assoluta che in luoghi come Sperlonga queste aspettative saranno soddisfatte.
Sperlonga è la meta ideale del turismo più curioso!

Sperlonga particolre del borgo

Block Notes
Come arrivare
Da Roma percorrere la via Pontina fino a Terracina e proseguire lungo la via Flacca.
Dall’autostrada uscire a Frosinone, andare in direzione Terracina e raggiungere Sperlonga tramite la via Flacca.
Da Napoli: In autostrada uscire a Cassino, andare in direzione Formia e raggiungere Sperlonga tramite la via Flacca.
IN TRENO
Stazione di Fondi Sperlonga
Stazione di Monte San Biagio
IN AEREO
Aeroporto di Napoli-Capodichino

INFO

Condividi

3 thoughts on “Sperlonga la meta ideale del turismo più curioso

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *