Un giorno a Lubecca

Lubecca è una graziosa cittadina che si trova a circa 59 Km. da Amburgo, la si raggiunge comodamente in treno in circa 40 minuti, io l’ho visitata in un giorno.

Nel tardo Medioevo era una delle città più ricche d‘Europa e oltretutto più importante di Amburgo. La sua ricchezza derivava per la sua posizione di “Regina dell’Hansa”  a capo della Lega Anseatica, l’alleanza mercantile tra le città della Germania, del Nord e dell’Olanda, che nel momento di suo massimo splendore contava ben 160 menbri  e controllava i traffici più redditizi sul Mar Baltico.

Quando ci fu la scoperta dell’America e con essa le nuove rotte oceaniche, il monopolio della Lega Anseatica cessò, Lubecca perse il suo  prestigio, ma conservò la sua posizione, ancora oggi è il porto sul Mar Baltico più trafficato della Germania, nonché un importante centro industriale.

Il cuore di Lubecca è il Centro storico della città vecchia, patrimonio dell’Unesco, si tratta di un’isoletta circondata da canali, caratterizzata dai molti edifici in mattoni tipici dell’architettura anseatica praticamente intatta e molto omogenea. Una passeggiata in centro è un vero e proprio tuffo nel passato . All’estrazione del sale scavato durante i secoli, spesso senza alcuna tutela e al relativo cedimento del sottosuolo, si deve una delle caratteristiche più significative della città, la sconnessione delle strade e dei marciapiedi e l’inclinazione delle facciate di molte abitazioni. Inclinato è anche uno dei simboli di Lubecca, il campanile trecentesco della Sankt Johanniskirche. Per chi si trattiene come me per un giorno, riesce a vedere le cose principali a piedi.

Cosa vedere passeggiando per Lubecca

Appena si arriva a Lubecca ci si imbatte nella Holstentor, la caratteristica porta a due torri che fu realizzata nel 1478 nel massimo splendore della città di cui è considerata il suo simbolo.

Accanto alla porta si possono ammirare una fila di palazzi con frontoni cinquecenteschi che un tempo erano i magazzini del sale.

La Rathaus, risalente al tardo Medioevo, colpisce per i portici, le sue guglie, gli stemmi e per le due grandi insolite aperture circolari realizzate per il vento violento proveniente dal Mar Baltico in modo che possa passare evitando che rischi di abbattere la costruzione.

La Chiesa di di Santa Maria è la terza in ordine di grandezza di tutta la Germania.

Ospedale di Santo Spirito, affacciato su Piazza Koberg è una delle più antiche istituzioni della Germania. Questo caratteristico edificio comprende una chiesa ed uno ospizio adiacente che fu costruito nel 1280.

Quartiere Höfe und Gänge, caratteristico regala scorsi molto pittoreschi, ideali per tour fotografici grazie a facciate a graticcio, vicoletti che collegano case e cortili, ricchi di coloratissimi fiori e piante. Si tratta di passaggi strettissimi , il cui unico requisito era che ci potesse passare una bara. La maggior parte dei cortili di Lubecca sono tutti accessibili.

Buddenbrookhaus elegante palazzo settecentesco  appartenuto al nonno di Thomas Mann, diventato un centro dedicato alla famiglia e con il nome del libro che a soli 26 anni diede a Thomas Mann immediata notorietà.

Prima di lasciare Lubecca consiglio di assaggiare il marzapane al caratteristico e famoso Café Niederegger ed il Lubeker, un tipico  dolce alle nocciole, veramente squisito.

In centro e soprattutto in Mühlenstrasse, ci sono tanti ottimi ristoranti, bar e caffè a cominciare dall’appena menzionato Niederegger.

 

 

Condividi

2 thoughts on “Un giorno a Lubecca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *