Tortelli di Carnevale

I dolci tipici del Carnevale, di qualsiasi regione siano, sono quasi tutti fritti, metodo di cottura legato alla necessità storica di preparare velocemente i dolci per offrirli a quante più persone possibile soprattutto a basso costo.

I tortelli, in particolare  erano considerati dal popolo come speranza di un anno senza fame ed è quindi di buon auspicio  mangiarli e condividerli con gli amici.

I tortelli sono un dolce di Carnevale di origine lombarda, più in particolare della zona di Milano. I tortelli sono diffusi un po’ in tutta Italia, prendendo nomi diversi in base alla regione di provenienza come ad esempio castagnole, fritole, frittelle e si tratta quasi sempre dello stesso impasto che viene modificato  con l’aggiunta di altri ingredienti come uvetta, ricotta, liquore.

Ricetta

Ingredienti:
– 150 g di farina 00
– 50 g di zucchero semolato
– 50 g di burro
– 120 ml di latte
– 4 uova
– Un goccio di liquore tipo Strega (o liquore alle erbe)
– 1 bustina di vanillina
– 1 pizzico di sale
– 2 cucchiaini di lievito per dolci

Procedimento:

Mettete in una casseruola il latte, il burro, lo zucchero, la vanillina ed il liquore.

Fate riscaldare il tutto a fuoco dolce, e portate ad ebollizione.

Quando il composto inizierà a bollire, versate la farina ed il lievito setacciati, mescolando bene con una frusta manuale.

Otterrete un impasto compatto, che lascerete raffreddare e a cui aggiungerete poi le uova, una alla volta. Mescolate bene fino ad ottenere un impasto senza grumi, che risulterà mediamente liquido.

Lasciate riposare il composto, e nel frattempo scaldate abbondante olio di semi in una pentola dai bordi alti. Aiutandovi con due cucchiai prelevate l’impasto dalla ciotola e lasciatelo cadere nella pentola, facendo friggere bene i tortelli, fino a che verranno a galla e saranno belli gonfi.

Scolateli con una schiumarola ed appoggiateli su un piatto ricoperto di carta assorbente. Una volta fritti tutti i tortelli cospargeteli con zucchero semolato, e gustate caldi o tiepidi. I tortelli, come tutto il fritto, va servito al momento o al massimo qualche ora dopo la preparazione.

 

Fonti: Tribù Golosa

 

Condividi

3 thoughts on “Tortelli di Carnevale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *