“Sentinelle del Mare” un progetto di ricerca partecipata per la salvaguardia del Mediterraneo.

Da sempre in prima linea per la tutela dell’ambiente e lo sviluppo di un turismo sostenibile, Kel 12 e National Geographic Expeditions si uniscono al progetto “Sentinelle del Mare”, ideato e promosso dal Dipartimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali dell’Università di Bologna, sostenuto da Confcommercio.

Un progetto di ricerca partecipata, o Citizen Science, per la salvaguardia del Mediterraneo e una maggiore consapevolezza ambientale, che parte dal coinvolgimento di tutti gli amanti del mare, da semplici turisti e bagnanti a chi fa snorkeling, ai sub di professione, nel monitoraggio della biodiversità, quindi dello stato di salute, delle nostre acque. L’obiettivo è quello di raccogliere un’elevata quantità di dati in tempi brevi sulle specie marine mediterranee, tramite la diffusione di facili schede di rilevamento, disegnate appositamente dall’Università di Bologna e compilate da turisti e bagnanti. Ai quali viene chiesto di indicare le specie incontrate durante le escursioni in mare, avvalendosi di immagini per riconoscerle, e di rilevare la presenza di plastiche o rifiuti.

Scheda sea sentinels

Sono finora una ventina le località italiane dove giovani biologici dell’Alma Mater, insieme a operatori e strutture turistiche, coinvolgono residenti e vacanzieri, distribuiscono e raccolgono i dati e le schede, poi inviati all’Università di Bologna ed elaborati dai ricercatori per verificare la salute del mare e delle coste italiane. Quest’estate, tra i promotori attivi del progetto ci sarà anche una barca a vela: Dream 1, di Kel 12 e National Geographic Expeditions.

La prima imbarcazione a diventare una “Sentinella del mare” approderà in Liguria dal 1° giugno al 30 settembre, con un ricco programma di escursioni giornaliere con biologo. Gite adatte a tutti, famiglie con bambini comprese, finalizzate al monitoraggio del mare e della costa di Levante.

Ogni giorno Dream 1 salperà per navigare nelle acque del Golfo del Tigullio e del Parco di Portofino (a giugno e a settembre) e delle Cinque Terre (in luglio, agosto e settembre): due diversi itinerari per piccoli gruppi da 2 a 10 persone in compagnia di un biologo dell’Università di Bologna, che coniugano divertimento, educazione ambientale e ricerca scientifica. Gli ospiti saranno coinvolti nella scoperta e osservazione della flora e della fauna sottomarina per poi partecipare alla compilazione delle schede del progetto Sentinelle, da inviare ai ricercatori. Si avrà modo di riflettere sull’impatto delle attività umane sulla biodiversità e l’ambiente, e ampio spazio sarà dedicato anche alla lotta all’inquinamento da plastica, tema di grande attualità al centro della campagna di sensibilizzazione di National Geographic “Planet or Plastic?”.

Scuba in mediterranean sea portofino marine park well famous isuela dive in Italy

Tra tuffi e snorkeling, ci sarà anche il tempo per rilassarsi al sole, fermarsi in luoghi come l’Abbazia di San Fruttuoso o il borgo di Vernazza, pranzare in barca in compagnia, prendere un aperitivo al rientro, godere del magnifico paesaggio del Parco di Portofino e del Parco delle Cinque Terre.

Block Notes

Dal 1° giugno al 30 settembre, partenze quotidiane per gruppi di 2-10 persone

Da giugno e settembre dal porto di Lavagna (GE) e Santa Margherita (GE)

In luglio, agosto e settembre da Porto Venere Le Grazie.

Prezzo per gli adulti 150 euro al giorno.

Informazioni e prenotazioni:

genova@kel12.com

Tel. +39 010 5533134

Riomaggiore Cinque Terre Italy Sea Scape

Condividi

One thought on ““Sentinelle del Mare” un progetto di ricerca partecipata per la salvaguardia del Mediterraneo.

  • Sara

    on

    Wow! un progetto a difesa dell’ambiente marino proiettato alla conoscenza e monitoraggio di tutti della flora e fauna del ns mare adriatico 🐠🐬🐳🐙🦑😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *