Nuove tendenze: Vacanze in mezzo alla natura

La necessità di stare all’aria aperta determinata dalla pandemia, quella sensazione di pace profonda che ci donano boschi, mare e laghi e  non da ultima  la sensibilità sempre più diffusa per la sostenibilità, hanno contribuito a trasformare una tendenza in fenomeno.

Le esperienze più cercate? Un soggiorno in un resort in riva al lago, relax tra le montagne dell’Alto Adige, una pausa in una bolla nel deserto.

I dati rilevati dalle varie piattaforme italiane dedicate alle offerte di viaggio, rilevano  picchi di richieste in questo senso che si registrano tra la Generazione Z oltre che tra over 65. Insomma,  un fenomeno trasversale.

Crno Jezero Montenegro

In effetti è anche vero che vacanze in mezzo alla natura può voler dire molte cose, anche perché insieme al trend si sono moltiplicate le proposte. 

Facciamo chiarezza, spiegando cosa vogliono dire neologismi che sempre più spesso ascoltiamo o leggiamo abbinati all’argomento delle ferie green così siamo più preparati.

Treetop Walking

Treetop Walk

Sono passeggiate verticali nella foresta in cui si percorrono passerelle che conducono sempre più in alto, portando le persone a “camminare tra le cime degli alberi”, per vivere e ammirare la natura da una nuova prospettiva.

Tree Hugging e Barefooting

Tree Hugging

Rispettivamente vogliono dire “abbracciare gli alberi” e “camminare a piedi scalzi”. Sono attività che rientrano nelle cosiddette pratiche di Earthing o Grounding, cioè a stretto contatto con la natura.Sono esperienze che permettono di riconciliarsi con la natura attraverso la sua energia elettrica per lasciar andare lo stress, aiutando a sentirsi più calmi e concentrati.

Bio Mountain Retreat

Signora Marisa Zimmer Casa Prati Alagna Valsesia

Letteralmente “ritiro biologico in montagna”, si tratta di una vacanza benessere in un luogo di montagna, con anche la possibilità di assaporare piatti preparati con i prodotti biologici locali.

Perception Walking

Perception walking

È una passeggiata sensoriale a occhi chiusi nella natura, in cui partecipante e guida rinunciano alla vista per amplificare gli altri sensi e sviluppare una diversa relazione con l’ambiente circostante basata su tatto, olfatto e udito.

WWOOF

Significa World Wide Opportunities on Organic Farms, il nome di un movimento mondiale che promuove soggiorni in fattorie in cambio di lavoro, mettendo in contatto strutture e viaggiatori.

Glamping

Unione di “glamour” e “camping”, è la versione chic del campeggio. Si soggiorna sempre all’aria aperta, ma in tende lussuose con i comfort di un classico hotel, quindi letti con materasso, mobili di design, elettricità e bagno.

Forest Bathing

È la pratica giapponese dello shinrin-yoku, letteralmente “bagno nella foresta”, consiste nel fare lunghe passeggiate nei boschi, ritagliandosi del tempo esclusivo per sé, per provare un’esperienza immersiva e liberatoria.

Eco Hotel

Eco Hotel in Trentino Alto Adice

Sono le strutture ricettive rispettose della natura, come un albergo o una pensione che si impegna fortemente nel minimizzare il proprio impatto ambientale.

Mindful Walking

Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice – Croazia

Si tratta di una tecnica di mindfulness, ovvero  il raggiungimento della consapevolezza di sé e della realtà nel momento presente in maniera non giudicante,  praticata nella natura. In sostanza  è una “camminata consapevole” che  invita a mantenere la concentrazione sul momento presente.

Approfondimenti

ZIMMER CASA PRATI UN PICCOLO GIOIELLO DI OSPITALITÀ ALL’INTERNO DI UNA BAITA

GQ

Condividi

2 thoughts on “Nuove tendenze: Vacanze in mezzo alla natura

  • La nuova concezione di turismo si trova in qualche modo a opporsi al turismo tradizionale, che in genere pone l’enfasi sull’evasione e il relax del turista a scapito di una interazione culturalmente profonda e sostenibile con l’ambiente in senso ampio. Con riferimento a quest’ultimo atteggiamento, l’espressione “turista” oggi viene in alcuni casi usata in senso dispregiativo, a intendere una persona che si reca in un determinato luogo senza sentire la necessità di porsi realmente in relazione con esso e coglierne lo spirito, la cultura e l’ambiente.

  • Io ho sempre amato le vacanze in mezzo alla natura però le alterno a quelle nelle città. Penso sia positivo che il turismo si stia indirizzando verso esperienze più autentiche.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *