Aboca Museum il connubio tra uomo e natura

Visitare l’Aboca Museum per me significa effettuare una visita esperenziale che aiuta a conoscere una nuova visione della relazione tra l’uomo e l’ambiente, significa fare un viaggio innovativo e non convenzionale, in un luogo dove viene tramandata l’antica tradizione dell’uso delle piante officinali in medicina.

Il percorso museale si intitola “Aboca Museum erbe e salute nei seccoli” e si snoda nella prestigiosa sede rinascimentale di Sansepolcro; il Palazzo Bourbon del Monte del XVI secolo.
Il tour di visita propone fonti preziose del passato che già vediamo sulle pareti delle scalinate del Palazzo dove si possono ammirare preziose collezioni di tavole botaniche per poi proseguire godendo attraverso la vista, l’olfatto e a volte il tatto, grazie alla presenza di erbe medicinali e spezie e all’interno dell’interessante allestimento.

La visita inizia all’ingresso dove una vetrina propone una sintesi dei reperti storici presenti nel museo.
Proseguendo al suo interno sono esposti, pregiatissimi mortai, erbe salutari collocate nella loro dimensione storica, recipienti da farmacia, fiale e utensili per la distillazione e strumenti per praticare salassi. Inoltre si trovano rare collezioni di “farmacie da viaggio”, usate da medici e speziali per trasportare i medicamenti.

Non mancano mazzi di piante medicinali che formano un variopinto e profumatissimo tappeto per i visittori. Poi si incontra il “laboratorio dello speziale” ed il “laboratorio fitochimico” qui si impara che tra il ‘700 e l’800 vengono scoperti dei principi attivi vegetali come il “chinino”, la “caffeina”, la “morfina”, la “codeina” e la “salicina”.
Un’altra scoperta, per me molto interessante lungo il percorso è stata sicuramente la “cella dei veleni” e la “Farmacia dell’800.

La visita al Museo si conclude al piano terra dove si approda in una nuova esposizione multimediale e interattiva dove Aboca racconta i suoi valori .
Personalmente conoscevo già alcuni articoli di Aboca, ma devo ammettere che la visita al Museo mi ha fatto capire l’importanza di alcuni aspetti dell’azienda di cui non ero a conoscenza come il suo impegno per la cura della salute attraverso prodotti completamente naturali che rispettano l’organismo e l’ambiente. Inoltre cosa importante, i prodotti non contengono conservanti, nè eccipienti di sintesi e soprattutto l’azienda opera in maniera responsabile, sostenibile e molto trasparente.

Aboca Museum è una realtà affascinante, che merita di essere scoperta e visitata, perchè si imparano e si apprezzano tante cose, per me una di queste è che mi ha fatto conoscere una nuova visione della relazione tra l’uomo e l’ambiente e del reciproco rispetto, concetto fondamentale in questo momento.

Block Notes:

Aboca Museum

Via Niccolò Aggiunti 75
52037 Sansepolcro (Ar)
Orario invernale (1 Ottobre- 31 Marzo)
Chiuso il Lunedi , il 25 e 26 Dicembre e 1 Gennaio.
Dal Martedi al Sabato ore 9.00/13.00 – 15.00/18.00
Domenica e Festivi ore 10.00/13.00 – 15.00/18.00
Orario estivo (1 Aprile-30 settembre)
Aperto tutti i giorni
Dal Lunedi al Sabato ore 9.00/13.00 – 15.00/19.00
Domenica e Festivi ore 10.00/13.00- 15.00/19.00
Biglietto intero 8 Euro
Biglietto comitiva (da 5 persone) 6 Euro
Biglietto ridotto 4 Euro
Per prenotazioni Visite tel. 0575 733589 oppure museum@aboca.it

Condividi

0

3 thoughts on “Aboca Museum il connubio tra uomo e natura

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *