Conoscete Via Lincoln a Milano?

Si tratta di un piccolo quartiere molto caratteristico di Milano che prende il nome dal breve tratto di strada intorno alla quale si è sviluppato e che si trova in prossimità di Piazza Cinque Giornate.

La storia di questo abitato ha origine nell’Ottocento, quando le residenze vennero progettate e realizzate da una cooperativa edilizia, la Società Edificatrice Abitazioni Operaie, Seao, che oltretutto è ancora esistente e che proprio qui realizzò un villaggio operaio per le persone che lavoravano nel quartiere.

L’obiettivo all’origine di via Lincoln era quello di avere case semplici a prezzi calmierati proprio per questi lavoratori, l’idea  è la stessa che a Crespi d’Adda ha portato Cristoforo Crespi a costruire un intero villaggio per i dipendenti e operai del suo cotonificio.

Crespi D’Adda

Venne scelta questa zona, intorno al 1880, per sfruttare un’area dismessa in seguito alla demolizione della stazione di Porta Tosa, ormai inutilizzata perché soppiantata, per i trasporti e collegamenti dalla Stazione Centrale in piazza della Repubblica.

Bisogna considerare che in questo periodo non esistevano le “case popolari” e le cooperative edilizie nascevano per trovare una soluzione abitativa a buon prezzo considerando lo stipendio medio di un operaio dell’epoca.

Attualmente la situazione è decisamente  cambiata, infatti durante gli anni la cooperativa, proprietaria delle abitazioni ha venduto tutte le villette e in breve tempo quest’area viene soprannominata dai milanesi come il “Quartiere arcobaleno”, poiché le quaranta case presenti lungo la via sono tutte colorate con tinte vivaci e brillanti come il verde, azzurro il rosso o giallo e ognuna col proprio giardino ben curato, al punto da essere paragonato ad altri ben noti luoghi come Notting Hill o Burano.

Villaggio operario di Via Lincoln a Milano

Via Lincoln ai giorni nostri è diventata una delle zone più esclusive della nostra città ed è considerata uno dei luoghi iconici di Milano, merito anche dei tanti scatti presenti sui social che immortalano le sue villette a due piani e del passaparola dei turisti alla ricerca di posti insoliti che oltre ai monumenti desiderano vivere un’esperienza e un’esplorazione urbana più completa e non convenzionale.

Condividi

9 thoughts on “Conoscete Via Lincoln a Milano?

Rispondi a Domenico Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *