Colombia e la sua anima tra sacro e profano

Colombia, un Paese lontano da tutto, fuori dai luoghi comuni, sono pochi i viaggiatori che arrivano qui.

L’instabilità politica del Venezuela e la pace tra il governo di Bogotà e le Farc hanno aperto le porte del turismo alla Colombia, un nuovo paradiso nel cuore delle Ande, capace di offrire al visitatore arte, archeologia, natura incontaminata e la possibilità di conoscere il carattere di un popolo antico e misterioso nello stesso tempo. Io sono stata in Colombia parecchi anni fa,  ecco di seguito  le mie impressioni e ricordi.

In Colombia, per capire l’anima misteriosa della popolazione, si può visitare il Parco Archeologico Nazionale di San Agustín , patrimonio naturale e culturale Unesco, si trova sulle Ande a circa 1.700 metri nel cuore della parte sudoccidentale, lontano dai classici itinerari. Quando si oltrepassano  i cancelli del Parco Archeologico si è subito immersi in un paradiso naturale che ti coinvolge per i colori, le varie  tonalità di verde, i suoni e i richiami dei vari animali, l’odore dell’umidità e del selvatico che lentamente iniziano ad appartenerti.

Tutto diventa un’esplosione di emozioni che prendono forma grazie ad una natura poderosa, rigogliosa e tenace .

L’atmosfera è dappertutto irreale con sfumature misteriose, perché  questo è un luogo speciale scelto dagli antenati , non a caso, infatti  si trova alla confluenza di 5 fiumi che formano una stella , si dice sia un incrocio perfetto di linee astrali, dove la capacità percettiva ed il contatto con le stelle e la volta celeste  sono fortissimi.

In questa terra nonostante il cristianesimo imposto dai “conquistadores” sia molto radicato, la popolazione non ha mai smesso di avere anche una propensione animista, ad essere connessi alla “Pacha Mama”, ovvero la Madre Terra e ad essere legati a culture ancestrali.

Sacro, profano, magia e realismo tutto questo è l’anima della Columbia, ma dopo tanta spiritualità si viene catapultati in un mondo di piaceri terreni.

Bogotà ad esempio, nonostante sia una città molto devota , dove si prega nelle sue innumerevoli chiese, la gente si diverte con  il  ritmo popolare della “ cumbia” e la sua popolazione  possiede un’anima godereccia che vive del buon mangiare e del buon bere e possiede un’anima culturale attiva e molto varia.

Ho potuto verificare di persona che come tutti i popoli latini, anche i colombiani stupiscono i viaggiatori per la loro ospitalità e la passione irrefrenabile per il ballo e per i ritmi caraibici.

La città più affascinante di tutta la Colombia è certamente Cartagena affacciata sul Mar dei Caraibi è contornata da isole e lagune che, nei secoli delle grandi conquiste coloniali, erano teatro di scorribande di pirati e mercenari provenienti dal Vecchio Continente.

Pur essendo una città fortificata, pensata per resistere ai possibili attacchi, Cartagena è un luogo colorato e vivacissimo, dove si respira un’atmosfera gioiosa e vitale tra il dedalo di viuzze del centro storico è una vera e propria galleria d’arte a cielo aperto, dove murales fanno bella mostra di sé, i portici ospitano negozi e bancarelle di ogni genere, dove si possono fare ottimi affari, oppure grazie ai cocchieri che conducono le carrozze trainate da cavalli attraverso i vicoli e le piazze della città e che fanno da guida e portano i viaggiatori alla scoperta di un vero e proprio gioiello coloniale dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco, si può conoscere l’anima di Cartagena.

Altri luoghi importanti sono La città di Calì famosa per le sue belle chiese come la Iglesia de la Merced e le eleganti vie dove dedicarsi allo shopping, come l’Avenida Sexta e la ricca città di Medellìin, fulcro dell’industria colombiana.

La Colombia è anche un luogo adatto per i visitatori più avventurosi desiderosi di vivere esperienze emozionanti perché sono la meta ideale per gli appassionati di trekking in quanto grazie alle Ande si presta alle escursioni a piedi .

Per chi pratica lo snorkelling, invece, non c’è niente di meglio che un’immersione nelle Islas del Rosario, 30 km a largo delle coste di Cartagena.

La Colombia infatti è l’unico Paese sudamericano ad affacciarsi, con le sue spiagge bianchissime, sul Mar dei Caraibi.

Concludendo  la Colombia si presenta al viaggiatore con tanta spiritualità, magnifiche foreste pluviali, montagne e spiagge paradisiache a cui si affiancano straordinarie città coloniali tutte meritevoli di essere visitate, ricche di tesori architettonici, il tutto accompagnato sempre da gente accogliente, dinamica e molto simpatica.

Block Notes:

  • Passaporto in corso di validità
  • Nessuna vaccinazione obbligatoria
  • Fuso orario, sei ore in meno rispetto all’Italia, sette in meno quando in Italia c’è l’ora legale
  • La lingua parlata è lo spagnolo
  • Internet e telefono, buona copertura di rete nelle città e nei locali pubblici, il prefisso dall’Italia 0057
  • Valuta peso colombiano, in Euro va aggiornato con i tassi di cambio del periodo interessato.
  • Le temperature variano di poco durante l’anno, le differenze si hanno a secondo dell’altitudine, ma generalmente il clima è sempre buono.

Colombia Isole del rosario

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *